News
Testo News

1600245714598.png1600881662339.png


Per vedere altre foto delle quattro giornate, guarda l'album flickr che abbiamo creato

Guarda il video dell'evento 


In OPEN ITALY co-creiamo dalle fondamenta i progetti, scaviamo le basi, montiamo le impalcature, fissiamo bene le idee e iniziamo esperienze creative insieme a Corporate, Startup, Senior Advisor e Junior Talent. 

 

A conclusione dei 4 Demoday digitali dove si sono presentate 80 startup scelte, creati otto tavoli tematici e molti incontri one2one, abbiamo dato il via ai Kick off con il coinvolgimento di Corporate, Partner, Expert e Junior che hanno lavorato insieme per pianificare e costruire i progetti di co-innovazione 2020.

 

A giugno, in occasione del Kick off primo track sono partiti con un incontro totalmente in digitale ben 9 progetti innovativi. 

Mancava certamente quell’alchimia che si costruisce nei tavoli fisici, in cui tutto il team si inizia a conoscere e ri-conoscere, tra post-it colorati e sparsi, con il rumore del pennarello sulla lavagna lavabile, i fogli da riempire, i concetti da esprimere. 

 

E così, a dispetto di difficoltà sostanziali e in pieno rispetto delle regole di sicurezza, nelle giornate del 14-15 e del 21-22 settembre abbiamo dato vita al secondo track di Kick off in modalità ibrida ospiti di Joule, la scuola di Eni per l’impresa nella Villa Montecucco, sul lago di Castel Gandolfo, sede dell’archivio storico con ben 11 progetti di co-innovation in partenza

Ogni giorno, oltre 60 persone in presenza e altrettante online strutturate in team di co-innovazione, composti da Capi Innovazione, Startupper, Giovani Talenti e Project Manager hanno disegnato i progetti della fase finale del programma, delineandone obiettivi e pianificandone le attività. 


1600881734557.png1600881817679.png


"In un anno così particolare la grande risposta delle Corporate ha un valore ancora maggiore per noi; ripartire dal “fare”, dall’innovazione è fondamentale". A dirlo Luciano De Propris, Head of the Open Innovation and Sustainability ELIS. “Una grande forza di volontà riscontrata soprattutto dalle Corporate che nonostante le loro emergenze interne, hanno continuato ad insistere sulla necessità di innovare grazie al valore e al merito dato dalle startup/scaleup iscritte al programma".


I nuovi proof of concept si orientano verso: manutenzione predittiva, miglioramento delle performance con logica automatica sintetica, gestione delle esigenze del cliente in modalità preventiva, verifica proprietà del dato, eventi con realtà aumentata.  

 

Nel corso delle giornate si sono tenuti due talk altamente ispirazionali:

lunedì 14 settembre insieme a Claudio Granata, Director Human Capital & Procurement Coordination ENI, Jacopo Mele, Presidente Homo Ex Machina, Diomira Cennamo, Consulente di Comunicazione e Brand Journalist e Yari Bovalino, Chief Storyteller & MKTG Communication Manager Avio Aero - GE Aviation abbiamo discusso sulla risposta delle aziende alla sfida del #CommunityEngagement.


1600245815792.png1600881857937.png


“Tiriamo fuori i valori che abbiamo, non preoccupiamoci della sconfitta. Creiamo alleanze, comunità di intenti. Nessuna azienda da sola può vincere una battaglia così importante: c’è bisogno di forza, coesione e grande maturità.” Claudio Granata, Director Human Capital & Procurement Coordination di Eni


Se in precedenza la metrica di successo era data dal numero di dipendenti, oggi è data dal numero di persone che sosteniamo e che sono in grado di rigenerarsi continuamente. La community appartiene a tutti coloro che intendono contribuirvi” Jacopo Mele, Presidente di Fondazione Homo Ex Machina


Nel secondo talk di lunedì 21 abbiamo approfondito il tema Corporate Venture Capital e Sistemi di Accelerazione, insieme a Alberto Chiarini, Amministratore Delegato Eni gas e luce, Laura Scaramella, Partner CDP Venture Capital Sgr SpA, Stefano Molino, Responsabile Fondo Acceleratori CDP Venture Capital Sgr SpA e Patrick Oungre, Group head of Innovation A2A S.p.A.


“Come CDP Venture Capital abbiamo molti punti di potenziale contatto con le Corporate del Consorzio ELIS in tutte le nostre iniziative e in modo più generale nel tipo di sensibilizzazione che stiamo cercando di dare al Paese per quanto riguarda l’innovazione nel sistema economico. Le iniziative comuni possono essere molte: azioni di co-investimento, scambio di idee, partnership. Siamo partiti dalla consapevolezza che dovevamo fare qualcosa sul sistema anche attraverso strumenti che accompagnassero le startup in tutte le loro fasi di crescita.” Laura Scaramella, Partner CDP Venture Capital Sgr SpA


“Il mercato del Venture Capital in Italia è più ristretto rispetto agli altri Paesi e se si guarda agli investimenti la cifra cala ulteriormente. Per questo è importante scommettere su risorse e tecnologie che consentano di operare e investire.” Stefano Molino, Responsabile Fondo Acceleratori CDP Venture Capital Sgr SpA


“È molto importante sperimentare sul campo e portare a bordo altre aziende. Non commissionare semplicemente qualcosa alle startup ma fare squadra e attivare un lavoro sinergico” Patrick Oungre, Group head of Innovation A2A S.p.A.


Un Open Talk che ha visto gli ospiti confrontarsi e discutere su come sta evolvendo il sistema dell’innovazione nel nostro Paese. 


Le Corporate partecipanti ai kick off: Acea, Cdp, Efm, Eni, Reale Mutua, Gruppo Ferrovie dello Stato, Leonardo, SKY, Snam, Poste, Terna, Vetrya. 

Presenti le seguenti Startup: Cynny, Eggup, Modelway, Revolt, M2D OSC Innovation, RESET, Own Your Business, Guardian, Haruspex, 221e. 


1600245927797.png1600246086805.png