Avviso: Open Italy, il primo ”sales accelerator” per le startup Innovative

30/08/2019

AVVISO 2 – Open Italy, il primo “sales accelerator” per le startup innovative “Innovation together”

Premessa

Le imprese di Open Italy (di seguito le “Consorziate” o “Committenti”) in ottica di Open Innovation hanno manifestato il desiderio e la volontà di collaborare con le startup innovative.
Grazie ad Open Italy le startup che dimostreranno di saper rispondere ai needs delle Consorziate, avranno la possibilità di raccontare una storia che diventerà il loro proof of market!
Open Italy è stato avviato mediante la pubblicazione, in data 13 Dicembre 2018, di un Avviso (l’”Avviso 1”), sul sito ELIS, con il quale è stata indetta una procedura competitiva per la selezione delle start up che dovranno sviluppare un progetto innovativo collegato agli ambiti di interesse comune individuati dalle Consorziate (“Perimetri di Innovazione”).
A valle delle giornate di demo day svoltesi il 1-2-16-17 aprile, sono state selezionate le seguenti startup in relazione alle Iniziative riconducibili ai diversi Perimetri di Innovazione individuati nell’Avviso 1 in relazione ai quali le Consorziate hanno espresso il proprio specifico interesse.

Rispetto a ciascuna Iniziativa, le startup selezionate dovranno rispondere, secondo le modalità e nei termini di cui al presente Avviso, alla “request for proposal” che sarà inviata da ciascuna Consorziata.
Rispetto a ciascuna delle Iniziative, tali proposte dovranno avere forma di: – Proof of concept – Business case con ambito di applicazione specifico per la/e Consorziata/e che ha/hanno inviato la rispettiva “request for proposal”.

Le proposte saranno valutate da singole commissioni di valutazione, composte dai rappresentanti della/e Consorziata/e interessata/e a ciascuna delle Iniziative.
Qualora tali proposte risultino di interesse delle rispettive Consorziate, le startup verranno convocate per una giornata pubblica di valutazione finale con gli Amministratori Delegati (CEO) delle consorziate. In tale
occasione verranno proclamati i vincitori di Open Italy e ad essi verrà assegnata l’implementazione del progetto di prototipo e del business case. Per maggior dettagli si rimanda al paragrafo “Selezione finale delle
startup”.

Tempi e Modalità di presentazione della proposta

Ciascuna delle Startup selezionate dovrà rispondere alla RFP inviata dalla rispettiva consorziata presentando, via PEC, all’indirizzo conselscarl@legalmail.it entro il 28 settembre 2019, ore 18:00, la propria proposta, che si articola nei seguenti elementi:

  • Proof of Concept (POC) -> un video di massimo 4’ che mostri le funzionalità della soluzione applicataal contesto aziendale della RFP;
  •  Business Case aziendale -> su format allegato;
  • Offerta commerciale -> Contenente tutti gli aspetti di dettaglio, tecnici ed economici, della proposta.

Contestualmente alla proposta, dovrà altresì essere presentata la seguente documentazione attestante il possesso dei requisiti di partecipazione dichiarati in risposta all’Avviso 1:

  •  Idoneità economico -finanziaria -> Bilancio ultimi due esercizi, ove disponibili, o copia fatture o altra documentazione idonea a documentare il fatturato dichiarato;
  •  Idoneità tecnico – professionale -> CV dei componenti la startup + copia di almeno un contratto e relazione relativa ad un business case con relativa referenza del cliente o attestato di regolare esecuzione, ove disponibile + eventuali certificazioni tecniche in possesso e brevetti (ove presenti);
  • Unicità della soluzione sul mercato -> dichiarazione di unicità con descrizione delle caratteristiche a supporto della unicità.

Commissione di Valutazione

Al fine di valutare le proposte pervenute vengono istituite apposite commissioni di valutazione, una per ogni REQUEST FOR PROPOSAL (Iniziativa). La commissione di valutazione sarà composta da un numero dispari di soggetti, minimo pari a 3, indicati da ciascuna della Consorziata che ha inviato la specifica REQUEST FOR PROPOSAL. Pertanto la commissione di valutazione sarà composta da soli membri di una singola Consorziata
qualora nessun’altra Consorziata abbia espresso interesse alla medesima Iniziativa, ovvero potrà essere composta da rappresentanti di tutte le Consorziate che hanno espresso interesse per la medesima Iniziativa.

Selezione finale delle startup

Le Commissioni, nominate ai sensi del precedente paragrafo, procederanno alla valutazione delle proposte presentate da ciascuna delle startup in relazione alla rispettiva Iniziativa, tenendo conto dell’innovatività della soluzione proposta, della facilità di adozione (es. la soluzione presentata è poco invasiva in termini di sistemi IT e processi aziendali), della qualità del team (es. team stabile da almeno 1 anno, eterogeneo, competenze), della stima dei benefici e dei saving derivanti dall’introduzione in azienda dell’innovazione
proposta.
Le startup rispetto alle quali sarà confermato l’interesse dalle rispettive Consorziate verranno convocate il 23 ottobre 2019 presso SMAU Milano, Viale Scarampo, Ingresso Colleoni- Gate 4, Milano, per la presentazione agli Amministratori Delegati (CEO) delle Consorziate, che procederanno alla valutazione finale delle proposte selezionate dalle Commissioni ed alla proclamazione dei vincitori di Open Italy.

L’assegnazione dell’implementazione del progetto di prototipo e del business case, per un valore massimo di euro 200.000 (ovvero del valore maggiore eventualmente consentito in base alla normativa applicabile alla singola Consorziata) e/o dell’inserimento della proposta nel portfolio d’offerta verranno formalizzate mediante la sottoscrizione di uno specifico contratto, entro i successivi [60 giorni], previa verifica dei requisiti previsti dalla normativa applicabile (tra cui, i requisiti di moralità ex art. 80 del D.Lgs. 50/2016) e secondo le modalità che saranno dalle stesse Consorziate comunicate in conformità alla medesima normativa.